Vivere il proprio spazio, senza che lo spazio ci definisca

Il metodo crono per l’allenamento – tener contro dei nostri ritmi fisiologici

Scritto da Gennaro Esposito • Martedì, 23 maggio 2017


Tutti amiamo sentirci in forma, ma non tutti amiamo necessariamente praticare ore e ora di attività fisica, indipendentemente dal tipo di sport che si va a scegliere. 
Translate to en

Ma tante volte anche coloro che praticano sport assiduamente e con una determinata frequenza non ottengono necessariamente i risultati sperati, da cosa può dipendere? Il nostro corpo è il perfetto equilibrio di una serie di funzioni vitali come la pressione sanguigna e il ritmo cardiaco, tutti perfetti ingranaggi di un orologio che quotidianamente si “riavvia”. Alcune delle funzioni del nostro organismo cambiano a seconda delle fasi del giorno; se per fare attività fisica non teniamo conto dei tempi del nostro corpo ogni forma di fitness sarà solo di contorno. Allora cerchiamo di capire quando e perché svolgere determinati esercizi piuttosto che altri e proviamo a creare un programma che possa adattarsi ai nostri ritmi e tempi quotidiani.

Al risveglio

Si dice che il mattino ha l’oro in bocca e non c’è niente di più vero! Il basso livello di zuccheri causato dalle ore notturne di digiuno stimola la produzione di cortisolo noto anche come ormone del risveglio. Il mattino è il momento perfetto per portare avanti tutte le attività aerobiche che aumentano la sudorazione, ossigenano i muscoli e oltre a favorire la produzione di endorfine, responsabili del bon umore, bruciano molti grassi, aiutate dal progressivo risveglio del metabolismo. Quindi dalle 6 alle 9 consigliamo corsa, ciclettes, pattinaggio, anche nuoto volendo, ma non agonistico.

Ore Calde

Dalle 11 alle 15 il nostro corpo stimola l’ormone GH a bruciare lipidi (grassi) per produrre energia di cui l’organismo ha bisogno per proseguire durante la giornata. Questo è il momento ideale per potenziare la massa muscolare e sostituire appunto il muscolo al grasso corporeo. Allora al via con squat, addominali, crunch e pesi…e tutto ciò che serve per mettere massa. Questa forma di esercizio sarebbe più opportuno condurla con l’aiuto di un personal trainer.

Ultimo terzo

L’ultimo terzo della giornata, dalle 17 alle 20, va invece dedicato ad esercizi di stretching per allungare e rilassare la muscolatura, liberando lo stress. Questa scelta è molto saggia poiché aiuta appunto a sciogliere le tensioni e ad addormentarsi molto più rilassati. Viceversa chi è abituato a svolgere attività cardio o di potenziamento la sera stimolerà l’adrenalina e risveglierà il corpo in una fase del giorno durante la quale invece ha bisogno di “andare a dormire”. Queste sono le ora in cui sono perfette le attività come Yoga, Pilates, Posturale e torna in pole position il nuoto che a modesto parere di molti atleti è un’attività completa che se portata avanti con diversi tipi di intensità può portare ad ogni risultato desiderato.

Tempi moderni

Ma con lo stile di vita che uomini e donne conducono oggi, come è possibile portare avanti questa forma di allenamento rispettando le tempistiche consigliate? Montiamo una palestra in ufficio o mettiamo i pesi in auto? Non c’è bisogno di arrivare a tanto, le innovazioni nel mondo del fitness tengono conto della società attuale e delle sue esigenze, nonché dei tempi ristretti e calibrati al secondo.

Notizia che farà felice anche i più svogliati è che gli ultimi anni hanno visto la rivincita dello short training sulle ore di allenamento. Lo High Intensity Interval Training è una forma molto breve di allenamento intensivo alternata da pause molto brevi. Il vantaggio è un allenamento dinamico e vivace, mai noioso, efficiente e da poter inserire i varie ore del giorno. Per spiegarci meglio è un allenamento simile a quello che noi oggi chiamiamo “funzionale”.

Altra innovazione dei nostri giorni è il vantaggio di non aver più strettamente bisogno della palestra e delle sue attrezzature; quello che sta andando molto di moda e oltre a questo è comodo ed efficiente è il Body Weight Training, una forma di allenamento che non prevede alcuna attrezzatura se non il proprio corpo o al massimo pochi accessori acquistabili nei comuni store dedicati allo sport. Come non citare il TRX, l’allenamento in sospensione possibile grazie all’uso di cavi in nailon e maniglie.

Articolo offerto da: Palestra Officine Sportive Fiumicino

639 hits
Tweet This!
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA